Ecp Pegaso » Guide Corsi di laurea UniPegaso - Università telematica » Ingegneria Informatica, la laurea per plasmare il futuro

Ingegneria Informatica, la laurea per plasmare il futuro

Di fronte alle tante innovazioni nell’ambito delle tecnologie informatiche, sicuramente questo corso di laurea rappresenta il corso adeguato per chi desidera una formazione ingegneristica. La laurea in Ingegneria Informatica rappresenta un corso di studi molto richiesto, una sfida impegnativa ma finalizzata ad una carriera ricca di prospettive professionali, soddisfazioni, oltre che redditizia.

La formazione universitaria internazionale per l’ingegneria dell’informatica

Chi sceglie un percorso di laurea triennale in Ingegneria Informatica, online o meno, si prepara a sviluppare le conoscenze relative all’ambito IT, per un’applicazione sempre più ampia. La figura dell’ingegnere informatico è ormai indispensabile in molti settori, in cui è necessario un esperto in grado di utilizzare metodi e tecnologie informatiche, integrati anche con strumenti elettronici, delle telecomunicazioni e dell’automazione.

+100.000 Studenti ci hanno già scelto.

pegaso numero verde
pegaso numero verde

La base del corso di studi è data dalla preparazione culturale e tecnica, che fornisce delle conoscenze-pilastro per affrontare problematiche in molte situazioni.
All’interno della proposta dell’Universitas Mercatorum, il corso di laurea triennale telematico è stato progettato seguendo delle linee guida ben definite in tal senso.

Il programma segue le raccomandazioni sui Saperi Minimi, definiti dal Body of Knowledge di Ingegneria Informatica – un documento redatto dal GII (Gruppo italiano di Ingegneria Informatica). Si parte da obiettivi e percorsi in linea con il profilo culturale dell’ingegnere informatico secondo gli standard europei ed internazionali – dato che si ispira ad altri indicatori come il Rapporto 2014 di IEEE Computer Society SWEBOK 3.0 The Guide to Software Engineering Body of Knowledge e le indicazioni nel Curriculum Guidelines for Undergraduate Degree Programs in Computer Engineering – definiti e pubblicati da ACM e IEEE Computer Society.
Tutto questo corpus è stato definito dal GII nel Body of Knowledge (BoK) e rappresenta una risorsa per i percorsi di laurea in Ingegneria Informatica, istituiti dalle Istituzioni Universitarie italiane.

In pratica, si potranno definire delle impostazioni curriculari condivise che favoriscano l’uniformità dei percorsi, e un domani la mobilità degli studenti nel mondo del lavoro internazionale.

Il piano di studi in Ingegneria informatica

Data la dovuta premessa, il piano di studi del corso di laurea triennale, si snoda quindi lungo gli insegnamenti-chiave richiesto.
Nel primo anno si affrontano, chiaramente, le materie basilari come analisi matematica, statistica, fisica e programmazione, affiancate dalla ricerca operativa per ICT.

Nel secondo anno del corso di laurea in ingegneria informatica sono presenti insegnamenti determinanti: i fondamenti di elettronica e automatica, il corso di elettrotecnica, architetture e reti di calcolatori, elaborazione dei segnali e delle informazioni di misura. Per fornire delle conoscenze utili alla successiva specializzazione, si inizia ad analizzare l’ingegneria dei dati e la modellizzazione.

+100.000 Studenti ci hanno già scelto.

pegaso numero verde
pegaso numero verde

Il terzo anno, nel quale si conclude il primo percorso di studi dell’ingegneria informatica, è dedicato a diversi approfondimenti. Si affrontano i dati della sicurezza informatica, quelli della sicurezza di reti e cyber security, oltre ai fondamenti di telecomunicazioni. Un settore che risulta ormai essenziale è quello relativo alle tecniche e progettazione dei sistemi di controllo, e l’ingegneria del software.

Non manca, ovviamente, il corso di lingua inglese, che rappresenta la lingua condivisa a livello globale nel settore IT.

Stage per la formazione e CFU

All’interno del piano di studi dell’Universitas Mercatorum, sono previsti dei tirocini formativi e di orientamento, che rappresentano una risorsa importante per gli studenti.

Si potranno effettuare stage e tirocini presso imprese, enti pubblici e privati, che daranno una maggiore consapevolezza agli aspiranti ingegneri, in fase di preparazione alla prova finale. È bene distinguere tra progetti per stage curriculari e stage extracurriculari. Si tratta, in ogni caso, di percorsi formativi su misura con modalità di svolgimento e durata definiti.

Gli stage curriculari hanno una esplicita finalità formativa e una durata stabilite dal piano di studi, prevedendo il riconoscimento dei CFU (crediti formativi universitari).

Gli stage extracurriculari sono formativi e di orientamento della durata di 6 mesi, finalizzati ad agevolare le scelte professionali. Si svolgono attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro, dopo la laurea triennale.

Queste opportunità arrivano dalla stretta connessione tra l’Università telematica e le Camere di Commercio Italiane, in grado di individuare le aziende adeguate per la formazione professionale.

Ingegneria informatica e mondo del lavoro: perché scegliere una laurea triennale

L’approccio interdisciplinare dell’informatica nel piano di studi, permette, sia una base solida per continuare con il biennio di specializzazione, sia per inserirsi nel mondo del lavoro.

In tempi brevi, una laurea triennale in ingegneria informatica, consente una preparazione utile per diverse professioni. Rappresenta un titolo di studio che assicura un sapere “modellabile” per il costante aggiornamento scientifico e tecnologico richiesto dal settore ICT (Information and Communication Technology).
Se la laurea specialistica verte maggiormente sullo sviluppo di software, sull’ingegneria di rete e sulla teoria informatica, la triennale permette di rivestire una figura professionale versatile.

Gli specialisti in tecnologie informatiche diventano sempre più essenziali per risolvere i problemi di computer e reti. Forniscono assistenza tecnica agli utenti online o gestiscono le operazioni quotidiane dei sistemi tecnologici – per aziende o istituzioni.

I laureati in ingegneria informatica utilizzano le loro competenze per lo sviluppo informatico, le applicazioni e i servizi in ambiente web,  come anche nella fornitura e gestione di piattaforme software, sistemi per l’assistenza tecnica dei sistemi di elaborazione dati e reti di calcolatori. In particolare, queste possibilità di impiego riguardano i centri di elaborazione dati, le postazioni e i laboratori informatici.

Anche dal punto di vista dei servizi di protezione dati e sicurezza informatica, possono proteggere i sistemi dagli hacker; un ambito molto richiesto, in cui sono spendibili le capacità sviluppate dalla laurea breve in ingegneria informatica

Infine, la modalità di studio online consente la migliore gestione del tempo, l’iscrizione in qualunque periodo dell’anno e senza alcun costo aggiuntivo.
Per ogni ulteriore informazione sui corsi di laurea online, contattaci al Numero Verde 800 27 00 23.